VERSO AUSCHWITZ, ACCOMPAGNATI

“Prepararsi per visitare un campo – scrive Raffaele Mantegazza – significa ovviamente conoscere con precisione la storia della Shoah, sapere che cosa è un campo di sterminio, saperlo collocare nello spazio e nel tempo. Ma non basta; occorre anche essere preparati rispetto alle forme dell’esclusione, alla storia del razzismo, dell’antisemitismo e delle altre forme di disprezzo della diversità. Si tratta dunque di pensare a percorsi storici, sociologici e antropologici: ma ancora non basta. Perché il viaggio ad Auschwitz richiede anche la disponibilità a capire cosa c’entri tutto ciò con la propria vita attuale, con il proprio atteggiamento nei confronti dei diversi e delle tracce di diversità che albergano al proprio interno. Si tratta allora di prepararsi storicamente, sociologicamente, e anche religiosamente: ma soprattutto di lasciare molte pagine bianche per lasciarsi colpire, impressionare, stupire da ciò che si incontrerà”.

Potrebbe essere utile ascoltare un testimone, ascoltare le parole che sgorgano da chi in quel campo ha vissuto i momenti peggiori della sua esistenza, da chi in quel campo ha visto morire i suoi cari, da chi ha pensato che quel campo sarebbe stato l’ultimo luogo che avrebbe visto. Difficile per un testimone parlare dei campi di sterminio. Chi l’ha fatto, come il premio Nobel da poco scomparso Elie Wiesel, ha il grande merito di aver riempito un vuoto facendo emergere l’assurdità del genocidio. Le sue parole, come quelle di Primo Levi o di altri passati di là, sono un modo per ripercorrere la ‘vita’ – per dire  – nei campi. Un modo per tentare di riconoscere l’uomo anche quando l’uomo non c’è più. Un modo per provare a capire, a vedere, a sentire.

I brani che mettiamo a disposizione – speakerati grazie al sostegno di Radio In Blu – sono un sussidio che può essere utilizzato per leggere Auschwitz prima di intraprendere il viaggio o per capirne l’assurdità mentre si è là, senza dimenticare però – come ha sottolineato Mantegazza – che ad Auschwitz “si ascolta l’aria, il silenzio, si ascoltano i riflessi della neve o l’insopportabile scintillio del sole (visitare Auschwitz con il bel tempo è intollerabile, molto più che visitarlo con la neve)”.

Quello che occorre davvero saper ascoltare è il silenzio di Auschwitz, di cui parla Neher: “Silenzio innanzitutto della città dei campi di concentramento, ripiegata su se stessa, sulle sue vittime e sui suoi carnefici (…) silenzio poi di coloro che avevano finito per comprendere ma che si sono trincerati anch’essi in un ripiegamento di prudenza, di incredulità e perplessità (…) Silenzio infine di Dio”[1]. Ma c’è anche un silenzio che è rispetto, che è tacere, che è saper farsi da parte, depurare le proprie parole, saper essere essenziali nei gesti e nei  discorsi.

BRANO 1_ ELIE WIESEL (1)
BRANO 2_RICORDI DI BAMBINI EBREI
BRANO 3_PRIMO LEVI (1)
BRANO 4_LIANA MILLU
BRANO 5_ELIE WIESEL (2)
BRANO 6_JONA OBERSKI
BRANO 7_POESIA DI UN BAMBINO
BRANO 8_PRIMO LEVI (2)

Guarda anche

31 maggio 2017
Verso il Sinodo dei Giovani
...
Leggi tutto
22 febbraio 2017
XV Convegno nazionale di Pastorale Giovanile
...
Leggi tutto
22 febbraio 2017
XV Convegno nazionale di pastorale giovanile
...
Leggi tutto
21 febbraio 2017
XV Convegno nazionale di pastorale giovanile
...
Leggi tutto

GMG 2016

Iscrizioni

Con il primo click di Papa Francesco, il sistema di iscrizione - creato in collaborazione con il Pontificio Consiglio dei Laici e la Conferenza Episcopale Italiana - ha aperto i battenti. Qui trovate tutte le informazioni su pacchetti e costi.

Leggi tutto

GMG 2016

La prossima GMG è alle porte: l’appuntamento è a Cracovia dal 25 al 31 luglio 2016. Il tema della XXXI Giornata Mondiale della Gioventù è racchiuso nelle parole “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5,7).

Leggi tutto

Sussidi

La GMG non è solo un evento da vivere in loco, ma l’occasione di camminare insieme e, lungo questo cammino, riflettere su quello che ci aspetta, su quanto vedremo e toccheremo con mano e su ciò che ci porteremo a casa una volta tornati.

Leggi tutto

#gmg2016

12/08/2018 08:02
RT @CEI_news: #12agosto #BuonaDomenica #SiamoQui
L'omelia del cardinale Gualtiero Bassetti durante la Messa a #PiazzaSanPietro al culmine…
12/08/2018 06:11
RT @CEI_news: #CEinews #11agosto #CircoMassimo

il racconto di un pomeriggio indimenticabile: l'incontro tra #PapaFrancesco e i giovani ne…

in diretta

News

CHIUDI